Prenotate la vostra visita

Endodonzia


Pubblicato il 2016-12-12


    Ritorna sulle novità

    I nostri denti sono composti da tessuti duri e molli. I tessuti duri comprendono lo smalto, la dentina e il cemento, mentre i tessuti molli formano la polpa dentaria. La polpa dentaria è composta da una rete di vasi sanguigni, nervi e altri tessuti di supporto e connettivi che proteggono il dente dalle influenze nocive, lo nutrono e gli fanno percepire delle sensazioni, ovvero mantengono la vitalità del dente. Essa si trova all’interno del dente sotto lo smalto e la dentina, i quali le forniscono protezione. Nel caso di danni allo smalto e alla dentina la polpa perde la sua protezione. I tessuti dentali duri possono essere distrutti dalla carie. I batteri della carie causano infezioni della polpa dentaria; quindi il dente diventa sensibile al morso e provoca dolore poiché la carie si è spinta fino al nervo del dente. Dato che viene a generarsi un processo infiammatorio, si sviluppa un granuloma che cerca di mantenere l’infiammazione solo sulla punta della radice. Con il passare del tempo l’infiammazione si diffonde e oltre al dolore si può manifestare anche il gonfiore facciale. L’endodonzia è la branca dell’odontoiatria che si occupa proprio della cura dei tessuti dentali molli. Il trattamento comprende la prevenzione, la diagnosi e l’applicazione di terapie per la cura della polpa. In ogni radice dentale si trova il canale dentale e in esso la polpa dentaria (il nervo del dente). La terapia endodontica riguarda, pertanto, il trattamento dei canali radicolari dei denti. Prima del trattamento endodontico occorre effettuare una radiografia del dente malato che offre ai medici il quadro della situazione. La terapia endodontica consiste nell’apertura del dente al fine di rimuovere il tessuto dentale infetto e la polpa dentale infiammata. In alcuni casi la terapia consiste nell’apertura del dente e nell’applicazione di un “veleno” che devitalizzerà il nervo. Dopo una decina di giorni si inizia con la pulizia del canale. Successivamente, mediante la pulizia chimica e meccanica del canale dentale si rimuovono i batteri e la dentina infettata dal canale radicolare. Dopo che il canale è stato allargato e preparato occorre riempirlo con del materiale biocompatibile al fine di prevenire le reinfezioni. Il dente, quindi, viene otturato e in alcuni casi vengono praticati l’innesto e il restauro della corona del dente perché il trattamento endodontico vi può causare dei cambiamenti. La corona o il ponte possono risolvere il problema e assicurare al dente una protezione aggiuntiva, la longevità, ovvero una buona funzionalità ed estetica. Dato che si tratta di un metodo di cura moderno, l’endodonzia assicura un trattamento indolore che si risolve in 2 o 3 visite al massimo. Dopo il trattamento endodontico vi può persistere una certa sensibilità al morso, al caldo/freddo ecc., ma si tratta di fenomeni comuni che spariscono in pochi giorni. In questo caso il dentista può prescrivere degli antibiotici, ma questi non vanno assunti di propria iniziativa.

    I candidati per il trattamento endodontico sono le persone che presentano i sintomi suddetti, quali dolore pulsante, gonfiore, dolore al morso o alle variazioni di temperatura. Non tutti i dolori sono causati dall’infezione della polpa, che può portare all’infiammazione dell’osso sottostante la radice dentale. Pure il granuloma può, ma non necessariamente, svilupparsi senza sintomi rilevanti, quindi è importante visitare regolarmente il dentista.

    L’endodonzia è una complessa branca dell’odontoiatria perché il trattamento endodontico è un procedimento microchirurgico da cui dipende il futuro dei denti. Per la buona riuscita dell’intervento occorrono le tecnologie e i materiali più moderni, nonché le radiografie. Il trattamento endodontico non è necessariamente doloroso, ma viene eseguito in anestesia locale. I denti non curati possono facilmente causare problemi al cuore, alle articolazioni o ai reni. Un buon trattamento della polpa risolve i problemi e Le assicura un sorriso sano!


    Ritorna sulle novità