Prenotate la vostra visita

Mal di denti


Pubblicato il 2016-11-18


    Ritorna sulle novità

    Accanto al mal d’orecchio, il mal di denti è uno dei dolori più imbarazzanti che una persona possa sentire. Deriva dal dente o dal tessuto che lo circonda e spesso viene seguito anche dal mal di testa. Il mal di denti, avviene principalmente dopo un’infiammazione delle parti nervosa e centrale del dente e il dolore aumenta durante la notte perché in uno stato di riposo totale una quantità maggiore di sangue si accumula attorno alla parte dolorosa, aumentando così la pressione sui nervi. L’infiammazione dei denti di solito avviene a causa di una mancanza dell’igiene orale, di una carie non trattata, di un’infiammazione delle gengive, di una frattura del dente, di una crescita dei denti del giudizio e simili.

    Se non si agisce abbastanza velocemente sulla causa del dolore, il mal di denti può durare molto a lungo, ma prima di tutto, la cosa più importante è stabilire la causa del dolore e in seguito iniziare il trattamento. Inoltre, è necessario localizzare e stabilire la durata del dolore e capire se si tratta di un dolore permanente, oppure di un dolore che avviene soltanto dopo uno stimolo, quali il caldo, il freddo, cibi e bevande dolci e acidi, il dolore durante il lavare dei denti o durante il masticare. In più, è importante riconoscere anche l’intensità del dolore che può variare da un dolore lieve e pulsante, a un dolore forte e continuo. È importante sottolineare al dentista anche i traumi precedenti e le riparazioni dei denti.

    Per riuscire a prevenire questa sensazione molto sgradevole in bocca, è molto importante un’adeguata igiene orale e una cura dei denti naturali. Infatti, i denti naturali sono i migliori denti che ci siano e nessun sostituto dentale può sostituire completamente la loro qualità. È quindi importante prendersi cura dei denti naturali anche quando il dolore non è presente. Lavarli due volte al giorno e usare il filo interdentale manterrà la salute e la funzionalità dei vostri denti. Anche un dolore minore è il primo segno per visitare il dentista, perché può continuare a svilupparsi.

    Il mal di denti colpisce il sistema nervoso dell’uomo e in questo modo impedisce il funzionamento normale, la concentrazione e, generalmente, la qualità della vita viene ridotta. Per questi motivi, è importante andare dal dentista non appena possibile dopo la comparsa del dolore. Ma il dolore spesso avviene improvvisamente e in situazioni imbarazzanti. Ad esempio, di sera o durante le vacanze quando il corpo si rilassa dallo stile di vita stressante e frenetico. In tal caso, è necessario rincorrere a qualsiasi farmaco o tecniche alternative per alleviare il dolore.

     

    Come alleviare un improvviso mal di denti?

    Farmaci

    I farmaci consigliati per alleviare il mal di denti sono gli analgesici e gli acidi acetilsalicilici come l’aspirina e Andol. Tra gli analgesici, in caso di emergenza cioè senza prescrizione, si può comprare il paracetamolo che agisce se si tratta di un dolore lieve. Tuttavia, l’aspirina ed Andol provocano un effetto antinfiammatorio e quindi, nella maggior parte dei casi, sono più efficaci. Quando il dolore è forte, si raccomandano gli analgesici più forti quali l’ibuprofene, Ketanol e Caffetin.

    Alternative

    Un ottimo metodo alternativo contro il mal di denti è lavare i denti con uno spazzolino morbido o con un dentifricio per denti sensibili. Infatti, se il cibo si trattiene tra i denti, esso porta alla gengivite e certe volte anche all’infiammazione dei denti. Inoltre, è possibile mescolare l’olio di chiodi di garofano e l’olio di oliva e con un cotone idrofilo applicarli sulla parte dolorosa più volte al giorno. Il chiodo di garofano contiene l’eugenolo che in modo naturale allevia il dolore e, allo stesso tempo, disinfetta la cavità orale. Inoltre, mezzo cucchiaino di noce moscata in polvere può essere mescolato con un cucchiaino di senape, sesamo o olio di cocco che poi, con un cotone idrofilo, viene applicato sulla parte dolorosa, lasciato per qualche istante e infine risciacquato con acqua tiepida.


    Ritorna sulle novità